Bruno_01

Milano, 1956

Avevo sei anni. Ero in piazza del Duomo a Milano con mia zia Mariuccia, sorella di mia madre; c’è anche mio fratello Ezio, che aveva allora quattro anni.

Mi piaceva stare in mezzo ai piccioni; avrei voluto prenderli, ma non ci riuscivo mai, perché scappavano spaventati. Questa fotografia è di colore azzurro.

 

Bruno_02

Milano, 1960

Questa è la mia classe alla ‘Scuola Elementare all’aperto Cesari’, in zona Niguarda.

Era una scuola molto bella, perché durante la primavera e l’estate i bidelli ci facevano trovare i banchi sotto gli alberi; c’erano anche diversi animali nelle loro gabbie: galline, conigli e qualche uccellino. Facevamo esperimenti di semine varie, che poi seguivamo passo dopo passo fino ad ottenere le verdure; osservavamo come i piccoli semi si sviluppavano e crescevano. La mia maestra si chiamava Virginia Laini: ricordo che era molto dolce e aiutava ogni bambina e ogni bambino. Questo ricordo è blu e verde.

Ho trascorso la mia vita a Milano fino al 1991; mi occupavo di spedizioni internazionali. Dopo la separazione da mia moglie, non potendo prendere una casa in affitto a Milano, ho comprato un appartamento a Sesto, in via Fratelli di Dio.

Mi sono rifatto una vita e sono impegnato in vari servizi di volontariato; ora anche la pittura ha il giusto spazio e dipingo con passione.