Da piccola ho abitato al “castello” di viale Casiraghi; nel bellissimo cortile interno ho imparato ad andare in bicicletta.
La mia famiglia si è trasferita poi in viale Italia e ho vissuto per più di vent’anni alla Pelucca.
Lì è nato mio fratello Andrea e io mi sentivo la sua piccola mamma; nella fotografia si vede la sua giostrina, che piaceva tanto anche a me. Ho un bellissimo ricordo di lui e di quella casa di due locali con i mobili nuovi. Il mio letto e quello di mia sorella durante il giorno si chiudevano e diventavano mobili da salotto.

Mio padre era custode della casa di riposo (allora si diceva ricovero), gestita con lui da sei suore del Cottolengo.
Io e mia sorella sbucciavamo secchiate di mele per i ‘nonni’, in cambio di una tavoletta di cioccolato con la carta azzurra.

Questi ricordi mi fanno pensare al giallo dei giacinti.

08 Milena.pages