10 Catia Mazzon.pagesC’era una volta un gruppo di bambini che viveva in un collegio di suore a Locatello, in Valle Imagna.
I loro genitori lavoravano in Svizzera, in Germania, in Belgio. Il mio papà era in Australia e stava aspettando che qualche parente gli trovasse qualcosa da fare in Italia, magari a Milano.

Nel 1961 arrivò il lavoro per lui e per la mia mamma e così, da immigrati all’estero, diventarono immigrati a Milano. Dal collegio, piano piano i bambini uscivano per ricongiungersi ai loro genitori, iniziando una nuova vita, fatta di sacrifici ma anche di crescita economica. Ho studiato: diploma, laurea, poi lavoro e famiglia.

Ora sono residente a Sesto San Giovanni. Qua ho conosciuto molte persone che hanno in comune l’abbandono della propria terra per cercare il benessere altrove.

Le fotografie e il mio racconto sono color osso di seppia, un non colore che somiglia alla nebbia da cui sono avvolti e in cui preferisco lasciarli.